Perché il mangiapannolini è così provvidenziale dove c’è un bebè

Mangia…cosa? Buffo nome il mangiapannolini, che però la dice lunga (e chiara) sulla sua funzione dove c’è un bambino. Un bebè consuma in media dieci pannolini al giorno, di taglia variabile a seconda dell’età, ma si può dire che in media da 0 a 3 anni in casa è una bolgia dantesca se non si trova il modo di resettare gli ambienti domestici dall’ingombro e dalla puzza dei pannolini usati. Per tenere casa in ordine e l’aria respirabile, meglio ancora se profumata, sono nati questi utilissimi prodotti, ideati e lanciati sul mercato dei prodotti per l’infanzia dagli stessi produttori di pannolini che, di conseguenza, forniscono anche le ricariche in esclusiva.

Il consiglio è non sindacare sulla spesa per l’acquisto di un buon mangiapannolini, sia perché questi prodotti si trovano sul mercato a costi accessibili in generale anche per quanto riguarda i modelli migliori e sia perché trattandosi di prodotti di smaltimento e igienizzazione della casa forse è il caso di non guardare al centesimo. Per quanto piccolo e, apparentemente, banale il mangiapannolini è un ottimo metodo che oltre a liberare la casa da rifiuti infetti e maleodoranti riesce a ristabilire la respirabilità dell’aria, che in caso contrario può creare anche un certo imbarazzo nell’ospitare parenti e amici che vogliono condividere con i neogenitori la gioia per il lieto evento. I mangiapannolini sono disponibili in diversi modelli in commercio, per farsene un’idea basta cliccare su questo link: www.mangiapannolino.it.

Visto il successo del prodotto, le aziende fanno a gara per inondare il mercato con modelli anche più eleganti e di design dai colori neutri o più audaci, dal bianco e grigio ai classici azzurro e rosa. De gustibus… sta di fatto che il mangiapannolini è ormai entrato di diritto nelle famiglie dove è arrivato un bebè e si sta dotando di sistemi sempre più avanzati di smaltimento, azionabili da manopole o stantuffi per sigillare singolarmente pannolino per pannolino in una manciata di secondi. La grandezza dei contenitori varia a seconda della capienza, da poche decine a centinaia di pannolini nei modelli di taglia forte, i prodotti migliori ‘vestono’ anche rivestimenti antibatterici contro i germi veicoli di infezioni.